Come evitare le truffe sul Web

Nel corso degli ultimi anni, le piattaforme di e-commerce hanno vissuto periodi di vero e proprio boom. Sempre più persone scelgono di acquistare on line al fine di trovare i loro prodotti preferiti a prezzi di occasione. Quando un commercio è in fase di espansione, purtroppo c’è sempre più gente che cerca di approfittarsene. Nelle righe seguenti, cercheremo di darvi alcune dritte su come evitare le truffe sul Web, fornendovi vari consigli che possono risultare molto preziosi.

Il fenomeno delle truffe on line è sempre più ben radicato e bisogna stare attenti ad una lunga serie di elementi. Ad esempio, quando si trova un prodotto ad un prezzo troppo basso, è necessario iniziare a porsi alcune domande. Certo, gli sconti vanno bene e devono essere sfruttati, ma sempre se dietro c’è una certa garanzia. La fregatura è dietro l’angolo. Bisogna prestare molta attenzione anche ai contatti privati che non fanno direttamente capo al sito di e-commerce sul quale si intende fare la spesa. Infatti, essi possono inviare e-mail da indirizzi alternativi, che possono nascondere insidie molto gravi.

Da tenere d’occhio con la massima cautela anche l’eventuale forma di pagamento. Deve essere sicura e garantita, con canali prefissati e universalmente riconosciuti. I vari prodotti devono essere approfonditi e corrispondere effettivamente a quelli presenti nel relativo catalogo Web. Attenzione anche al loro rispettivo annuncio, che non deve copiarne in maniera passiva un altro e va scritto in un italiano corretto. Se avete a che fare con una presentazione troppo scarna e sintetica, il rischio di una truffa si fa concreto. Così come sono molto importanti i dettagli aggiuntivi, che in una vendita sul Web non dovrebbero mai mancare.

Per evitare truffe sul Web, bisogna anche e soprattutto prevenirle. Fornire a destra e a manca i propri dati personali può diventare molto pericoloso. Cedete informazioni come data di nascita, carta d’identità, codici fiscali e coordinate bancarie e postali a meno persone possibili, magari soltanto a quelle più fidate. Una regola valida anche per i preventivi e i colloqui di lavoro, non soltanto per le spese sul Web. E la situazione può farsi ancora più rischiosa se devi vedertela con venditori esteri, dato che di solito desiderano essere pagati su conti non italiani. In tali casi, la protezione dei dati personali diventa ancora più importante. Se la distanza dal venditore non è troppa, vi suggeriamo il contatto di persona, con il conseguente scambio a mano per sapere meglio con chi state portando a termine una transazione.

Ma non è finita qui. Se vi arrivano notifiche di multe o sanzioni sul vostro sito Web, potrebbe essere un falso. La fregatura si può notare quando vi viene richiesto il pagamento immediato di una qualsiasi sanzione, dato che non è mai previsto. Se proprio non vi fidate dei pagamenti, fatevi aiutare da un intermediario che possa fare le vostre veci e scoprire chi c’è effettivamente dall’altra parte. Infine, state attenti agli eventuali servizi interni e controllate che siano messi in pratica dalle effettive aziende di competenza. Date un’occhiata alle recensioni dei venditori dai quali volete acquistare un bene e servizio e il rischio di truffa potrà diminuire. E non poco.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *